Prestiti a PENSIONATI

Grazie alle convenzioni con l’INPDAP e INPS , i pensionati possono richiedere prestiti mediante cessione del quinto della pensione.

I pensionati possono accedere ad un ampia gamma di vantaggi:

  • Il miglior prestito personale del mercato con tassi più convenienti IN CONVENZIONE CON INPDAP e INPS;
  • facilità di accesso al credito;
  • rapidità nell’erogazione della somma desiderata con tutte le procedure on line;
  • possibilità di finanziamento anche con altri prestiti in corso;
  • comodità con finanziamenti fino a 10 anni

Grazie alle convenzioni, ottenere un prestito è diventato più conveniente per tutti i pensionati.

 

Chi sono i pensionati

Appartengono a questa categoria i pensionati di tutti gli Enti Previdenziali (INPS, INPDAP, IPOST, INPDAI ecc..)

Tipologie di prestiti

I prestiti a pensionati  sono concedibili con Cessione del Quinto della Pensione 
Tale tipologia di prestiti viene incontro alle esigenze di credito per chi ha avuto problemi finanziari nel passato e quindi risulta iscritto quale cattivo pagatore nelle centrale rischi, protestato.

Requisiti per accedere ai finanziamenti

  • La pensione mensile che residua al netto della quota applicata per il prestito non dovrà essere inferiore ad € 443,12;
  • Età anagrafica: non ci sono limiti d’età per i pensionati INPDAP. Per i pensionati INPS fino a 90 anni;
  • Sono assumibili pensioni di: anzianità, vecchiaia, reversibilità, invalidità da più di 6 anni, inabilità Sono escluse: assegno sociale, invalidità civile, invalidità per un periodo inferiore a sei anni;

Durata

Da 24 a 120 mesi. Trattenuta mensile con rata e tasso fisso per tutta la durata.

Ci contatti senza alcun impegno per un preventivo gratuito.
Scegli la rata più adatta alle tue esigenze ed il massimo che possiamo erogarti. Compila il form, le risponderemo in pochissimo tempo.

I Vantaggi:

Il prestito per i pensionati diventa:

  1. Prestito Conveniente: il tasso d’interesse è davvero conveniente grazie anche alle convenzioni con le convenzione con l’INPDAPe l’INPS sottoscritta da Prestitalia SpA. Ottenere un Prestito è ancora più conveniente rispetto ad altre tipologie di prestiti personali . Nessuna spesa d’istruttoria, costi assicurativi contenuti e concordati;
  2. Prestito Sicuro: nessun rischio. Nessuna preoccupazione di pagare mensilmente con trattenuta automatica direttamente sulla pensione Le rate sono costanti ed il tasso d’interesse è fisso per tutta la durata del finanziamento indipendentemente dal condizioni di mercato;
  3. Prestito Facile: con la tua sola firma puoi ottenere credito senza problemi. Documenti necessari solo cedolino pensione e documento di riconoscimento. Sono finanziabili senza problemi anche pensionati che risultino insolventi, che siano protestati, cattivi pagatori, o che per un qualunque motivo non possano accedere al credito;
  4. Prestito Rapido: e’ possibile ottenere prestiti in tempi rapidissimi ed a tassi davvero conveniente con erogazione immediata;
  5. Prestito Comodo: e’ possibile ottenere importi elevati fino alla somma richiesta e rateizzare il rimborso fino a ben 120 mesi (dieci anni). Importi e rate difficilmente ottenibili con il prestito personale classico. È possibile rinnovare anticipatamente i finanziamenti già in corso, beneficiando dell’abbuono degli interessi non maturati e ottenendo ulteriore liquidità. In poche parole, è possibile chiedere altri soldi prolungandone la data di scadenza del prestito;
  6. Prestito Discreto: Non è necessario motivare la propria richiesta di finanziamento. La somma erogata con il finanziamento non è destinata a nessun acquisto e non viene richiesta alcuna informazione sulla destinazione del finanziamento;

Richieda direttamente tramite il servizio Preventivo on line quale sia il finanziamento più adatto alle sue esigenze.
La richiesta on line è completamente gratuita e offre un risparmio considerevole sul tasso d’interesse.
Compila il form le risponderemo in pochissimo tempo.

Prestiti inps ai pensionati

prestiti a pensionati sono una delle soluzioni che le società finanziarie ti permettono di sottoscrivere dal momento in cui hai finito l’età lavorativa, ti stai godendo il meritato riposo e hai bisogno di denaro, per te stesso oppure per aiutare un figlio o un nipote. Se sei un pensionato INPS puoi fare richiesta di prestiti personali in maniera davvero semplice e veloce, oltre che decisamente sicura. L’obiettivo è infatti quello di tutelarti al massimo.

Sostanzialmente, dopo aver fatto domanda di prestiti e dopo che la stessa ti viene accettata, entro pochissimo tempo riceverai sul tuo conto corrente oppure comodamente a casa, la somma di denaro che hai richiesto. Il rimborso delle rate è mensile, ma non dovrai preoccuparti di dover ricordare, ogni mese, tale impegno. L’INPS, infatti, si preoccupa di trattenere dalla tua pensione l’importo che devi rimborsare alla finanziaria e lo versa per conto tuo. La durata massima del contratto di prestito non può eccedere i 10 anni e, a seconda della società finanziaria, deve terminare prima di una certa età, solitamente 70 o 75 anni.

Quali sono le pensioni che possono avere accesso al credito? Praticamente tutte, tranne le seguenti:

  • pensioni e assegni sociali;
  • invalidità civili;
  • chi ha un assegno mensile per l’assistenza ai pensionati;
  • chi ha degli assegni di sostegno al reddito;
  • le pensioni del personale bancario;
  • chi ha gli assegni per il nucleo familiare

Qual’è la somma massima che puoi richiedere? Il calcolo del finanziamento massimo viene fatto prendendo come base l’importo della tua pensione netta. Ad esempio, con una pensione lorda di 1.200 euro, hai delle ritenute fiscali per 300 euro al mese, dunque la tua pensione netta è di 900 euro al mese. La rata massima che puoi pagare è di 180 euro, ovvero 1/5 della pensione. Dunque la somma massima che puoi richiedere è di 180 euro x 120 mesi, ovvero 21.600 euro.